Top
The End or the Start
fade
3768
post-template-default,single,single-post,postid-3768,single-format-standard,eltd-core-1.0,flow child-child-ver-1.0.0,flow-ver-1.3.6,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-grid-1300,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-vertical,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

The End or the Start

Adriano descrive Roma oltre la sua essenza fisica e tangibile. Per lui Roma è un seme che già al suo tempo era germogliato vigoroso. Si manifestava nell’arte, nella cultura e nel diritto romano.
Roma per lui era come un passo avanti dell’umanità che sarebbe continuano in eterno, nelle generazioni e nelle città a venire.

“Altre Rome verranno e io non so immaginare il volto; ma avrò contribuito a formarlo….Roma vivrà. Roma non perirà che con l’ultima città degli uomini“

Città Eterna Roma, per la sua cultura e per la sua storia millenaria, eterna oggi per la tempistica di realizzazione delle sue opere pubbliche; come se l’anima di questa città si ribellasse al nuovo, come se la sua storia non volesse essere sovrascritta.

The End or the Start racconterà la storia di una delle opere più controverse della Roma moderna; la realizzazione della terza linea Metropolitana.

In costruzione dal 2007, la Linea C, contraddistinta dal colore verde è stata progettata per attraversare la città da nord-ovest, nel quartiere Della Vittoria, alla periferia est estendendosi oltre il Grande Raccordo Anulare per una lunghezza originariamente prevista di circa 25,6 km e 30 stazioni passando per il centro storico. La storia della linea C comincia negli anni novanta con l’erogazione dei primi finanziamenti per parte della linea e i progetti preliminari con annesse valutazioni per l’impatto ambientale. L’apertura della linea era stata originariamente annunciata per il Giubileo del 2000. Nel dicembre 2001 il CIPE inserì la linea C tra le opere strategiche della legge obiettivo (legge n. 443 del 2001).

Il 31 luglio 2002, dopo l’approvazione del progetto preliminare dal comune di Roma, lo Stato finanziò parte del tracciato fondamentale ai sensi della Legge nº 211 del 1992 per gli “Interventi nel settore dei sistemi di trasporto rapido di massa”; due anni dopo, nel 2004, il CIPE approvò la tratta fondamentale della linea e il 15 febbraio 2005 venne pubblicato il bando di gara per l’affidamento dei lavori.
Il 15 dicembre 2013 il primo tratto della linea C, da Pantano a Parco di Centocelle, è stato consegnato ad ATAC per il pre-esercizio.
La sua apertura è avvenuta il 9 novembre 2014.
L’11 maggio 2015 è stata consegnata ad ATAC la seconda tratta funzionale, da Mirti a Lodi. Il 19 maggio è iniziato il pre-esercizio anche per le corse limitate tra Alessandrino e Lodi, che permetteranno di mantenere una cadenza di 6 minuti tra le stazioni di Lodi ed Alessandrino e di 12 minuti nella tratta esterna Alessandrino-Pantano. La seconda tratta è stata quindi inaugurata il 29 giugno 2015

MOLKO
No Comments

Post a Comment